Seguici su Twitter
Seguici su Facebook
Invia una mail


Programma 2011/12

Programma 2018-19

con il Patrocinio della Federazione Mediterranea Yoga

 

10 Novembre 2018 Roma - “Nello yoga Ratna, tutta la forza guerriera ”

Seminario di approfondimento con Gabriella Cella

09-10 febbraio Roma - Antonio Nuzzo - Le parole dello yoga

09-10 marzo Roma - IlMioFestival, yoga oltre la forma - “Yoga e creatività” 

14-20 Giugno Milos (Cicladi) - Seminario residenziale con Francesca Palombi

23 Giugno Notte Bianca dello Yoga - manifestazione nazionale

01-7 Agosto Milos (Cicladi) - Seminario residenziale con Francesca Palombi

 



 


 

Gabriella Cella

Nello Yoga Ratna, tutta la forza guerriera

10 Novembre 2018 - Convento Suore Orsoline - via Livorno, 50 -  Roma 

Sabato ore 10.00 - 14.00

BIOGRAFIAGabriella Cella dai primi anni settanta pratica e insegna yoga. Nel 1979 si è diplomata in India alla Yoga Vedanta Forest Academy Himalayas. Nel 1991 ha fondato la S.I.Y.R. Scuola di formazione per insegnanti secondo il suo metodo Yoga Ratna basato sulla simbologia e sul femminile. Nel 1979 ha avuto il riconoscimento di “Yoga Chudamani” dalla Yogasana Kendra di Kaladi Kerala. Ha pubblicato oltre trenta libri tradotti in quattro lingue. Vive nel suo Ashram sulle colline piacentine.

E’ necessario portare un certificato medico per attività sportiva non agonistica, per la pratica un tappetino e una coperta.

 

Antonio Nuzzo

Le parole dello yoga

La dialettica necessaria che dovrebbe caratterizzare l'insegnamento dello yoga rispetto alle altre discipline. Teoria e pratica

09-10 febbraio 2019 - Convento Suore Orsoline - via Livorno, 50 -  Roma

Sabato ore 10.00 - 18.00

Domenica ore 9.30 - 13.30

BIOGRAFIAAllievo diretto sin dal 1970 di André e Denise Van Lysebeth, traduttore dei suoi testi di hatha yoga, testimonial nel 1973 della costituzione dell'Unione Europea di Yoga; ideatore, fondatore e promotore nel 1974 della F.I.Y. e nel 1977 della prima scuola di formazione per insegnanti yoga - I.S.F.I.Y. Entra in sintonia perfetta con l'insegnamento di Swami Satyananda Saraswati di Mongyr e ne diventa seguace sin dal 1975. Ha avuto il grande privilegio di incontrare tanti grandi Maestri indiani durante le lunghe permanenze in Europa e in India. Nel 1977 incontra Krishnamurti e nel 1986 Vimala Thakar, grande ricercatrice del profondo, che lo porta a sperimentare il silenzio e il mistero che lo abita. Fondatore nel 2000 del primo corso di formazione in Italia strutturato in forma residenziale e unidirezionale, collabora con diverse organizzazioni per la formazione di insegnanti. Sono 38 anni consecutivi che tiene seminari estivi nel periodo fra la fine di giugno e i primi di luglio in Toscana e in varie località. È socio onorario, attualmente vice presidente e membro della Commissione Pedagogica della F.M.Y. sin dalla sua costituzione.

E’ necessario portare un certificato medico per attività sportiva non agonistica, per la pratica un tappetino e una coperta.

 

IlMioFestival, yoga oltre la forma

“Yoga e creatività”

09-10 Marzo 2019 - Convento Suore Orsoline - via Livorno, 50 -  Roma

La creatività secondo la visione dello yoga si libera dal momento in cui le coazioni a ripetere si interrompono e ovvero per usare un termine sanscrito quando si interrompono le vṛtti. Le vṛtti sono dei processi ripetitivi monotoni ed ossessivi, e quindi vanno interrotte;  in altre parole le vṛtti sono considerate la prigione della mente, liberare la mente da questa prigione é lo scopo dello yoga. A quel punto senza confini, senza limiti, senza restrizioni, il processo mentale apre la sua vitalità verso una dimensione spesso sconosciuta. Una dimensione universale e cosmica.  Lo yoga quindi non annienta tutte le funzioni mentali ma libera la mente oppressa per consentire alla stessa una dimensione espansiva, libera e creativa oltre i confini dettati dalle vṛtti. Anche se lo yoga elabora una disciplina che punta verso questo obiettivo, questa però è anche una capacità dell'uomo indipendentemente dall'attività yoga, tantissime persone infatti nella vita hanno saputo autonomamente, da sole, raggiungere questo aspetto creativo della mente in vari campi espressivi. La III° Edizione de “IlMiofestival“  cerca di mettere a confronto la creatività nello yoga, con la creatività che spontaneamente alcune persone hanno saputo sviluppare nelle arti e nei più svariati mezzi espressivi, probabilmente per dare un senso alla propria vita, per nutrirla di entusiasmo di vitalità e di amore per l'esistenza.

 

 

 

 


athayoganusasanam